cerca

Noi babbei

10 Febbraio 2009 alle 21:50

Eluana Englaro è morta. E' morta rannicchiata in posizione fetale, con gli occhi infossati nelle orbite per la disidratazione ed è morta sola, un una stanza con la porta chiusa, ma ci assicurano che questa era la sua volontà. Non possiamo quindi dire che l'hanno fatta morire come un cane perché ai cani abbattuti nei canili è concessa l'ultima carezza del mondo, la mano del veterinario sul muso mentre spirano. A quel punto, iniezione già fatta, il veterinario è quasi certo che il cane non senta più nulla, ma non può esserne certo al mille per mille, neanche i veterinari sono così bravi in neurologia, e nel dubbio tiene ugualmente la mano sul muso dell’animale, perché non muoia solo. Ci assicurano che ora, tutti, siamo un popolo più razionale, più intelligente e più civile. A nome mio e di tutti quelli che volevano restare babbei e incivili e che questo dono di intelligenza e civiltà oltre che non richiesto lo considerano immeritato, avrei una richiesta. Se vi giuriamo, a voi tutti, voi che ci avete fatto questo dono, che non ce ne frega niente di quello che pensate, quello che avete pensato, quello che provate, quello che avete provato e quanto soffrite e avete sofferto, potete risparmiarci i prossimi dieci mesi di interventi ai talk show, grida di dolore su La Repubblica e l’Espresso e interviste su Amica e Vanity Fair? Che non ce ne frega niente, che non vogliamo più sentirvi ve lo giuriamo su di noi, sui nostri figli, sull‘Universo e su Dio, se da qualche parte esiste e che se esiste in questo momento ha accolto Eluana, morta di sete, senza nessuno tanto babbeo e incivile da fermarsi a tenerle la mano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi