cerca

L'eredità di Eluana

10 Febbraio 2009 alle 18:30

La morte per procura di Eluana ci fa aggiornare il dizionario degli italiani illustri e meschini e apre un abisso tra noi, non colmabile con parole assennate o idiote, né leggi terrene. Vivere grazie al buon senso, se non vogliamo scomodare amore e pietà, e non in virtù di carte bollate e decreti veri o potenziali, che infine sono stati il pollice verso giuridico e medico. In fondo non si chiedeva molto, anche ad un padre che ha voluto ostinatamente trasformare un lutto privato in pubblica morte indotta, legalmente replicabile. Qualcuno disse “dai loro frutti li riconoscerete”: non occorre essere credenti per rinverdire questo pensiero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi