cerca

Eluana

10 Febbraio 2009 alle 14:02

Privata della carità la sua vita s’è spenta, mentre nei labirinti di tante parole ideologiche ed in virtù di un legalistico, nichilista burocratese, lavacro di tante coscienze, si stava uccidendo la speranza, che in un corpo inerme, silenziosamente gridava col suo tenue silenzioso respiro. Sono viva!!! Eluana, nel suo dramma, ha visto e sentito tutto ed e' morta di crepacuore, ma dite a suo padre che, dal Paradiso, lei preghera' per lui e non cessera' di volergli bene, perche' la verita' le sorridera' come l'amore con cui e' stata accudita dai suoi genitori prima e in seguito, dalle suore misericordine che l'hanno accolta durante gli anni della malattia. E l'amore genera amore. E l’amore è sempre spalancato alla vita. Ancor piu' quando si vede il volto di Dio. E lei ora Gli sta difronte. Sì umanamente e ' morta di crepacuore e Dio ne ha avuto compassione. Gli si e' abbandonata tra le braccia e lui l'ha abbracciata stringendola a sé, come suo Figlio in croce. Perche' nessun dolore e' perso ed ogni vita e' sua. Talità cum, le ha detto prendendola per mano e lei, amata, l’ha seguito sorridente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi