cerca

Bravo Beppino

10 Febbraio 2009 alle 08:00

Nel corso di un'intervista, alla giornalista che gli chiedeva il motivo per il quale non reputava opportuno portare la figlia in qualche Paese che consente l'eutanasia, il signor Englaro dichiarò: mia figlia deve morire in Italia. Beppino ha spaccato il nostro Paese e la lacerazione è profonda. Però non poteva immaginare che siamo tanti, migliaia, milioni a schierarci in favore della vita e pensavamo di essere pochi!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi