cerca

Eluana: soluzioni all'italiana

7 Febbraio 2009 alle 09:00

Dopo 17 anni di zuccate contro il muro dell'indifferenza, Beppino ci ha messi tutti con la faccia di fronte all'evidenza di un problema. Solo in una paese come il nostro, (e nonostante il precedente di Terry Schiavo), si poteva arrivare allo scontro istituzionale basato anche sui caratteri di urgenza e indifferibilità di un decreto legge che di fatto sconfessa la Cassazione. In questo modo il potere legislativo prevale sul giudiziario. Discorsi astratti? Freddo formalismo di fronte al solo dato concreto, cioè la morte di una persona? No: è la spiegazione tecnica di come questo paese (ribadisco il minuscolo) sia di fatto artatamente diviso tra guelfi e ghibellini anche e soprattutto per incapacità della sua classe politica, destra o sinistra che sia. A questo punto - e ben consapevole di quanto orribile sia questa frase - Eluana potrebbe morire non per suo volere, né per volere del padre. Non per vanvere laiciste, ma per mantenere integro almeno il simulacro di un tessuto istituzionale ormai allo sfascio. È meglio il diritto all'eutanasia o l'eutanasia dello stato di diritto? grazie a chi ci ha governati e a chi ci governa per averci messo di fronte a questa squallida alternativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi