cerca

Englaro, ultimo atto

6 Febbraio 2009 alle 15:02

Eluana, ultimo atto. L'incapacità di una società, di una comunità, delle istituzioni al di là dall'essere credenti o meno, di prendere posizione, di assumersi delle responsabilità verso quella persona, quella vita, è il segnale di un fallimento del vivere comune. La politica non dovrebbe tirarsi fuori come sostengono alcuni esponenti di partito, è troppo comodo. Una società che trae origine dal fondamento cristiano dovrebbe avere come criterio e fine dell'agire politico, la persona, con i suoi diritti naturali e non abbandonarla a sè stessa.Ognuno di noi è in relazione all'altro, abbiamo delle responsabilità morali e sociali. Papa Paolo IV, nell'enciclica Populorum Progressio, scrveva che " la politica è la più alta forma di carità", ma l'abbiamo smarrita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi