cerca

Eluana e' come me...

5 Febbraio 2009 alle 11:50

Ho 28 anni e se mi chiedessero adesso - nel pieno delle mie facolta' fisiche e psichiche - quali siano le mie volonta' nel caso di una condanna a stato vegetativo...forse chiederei che la mia vita fosse interrotta. Ma se fossi poi nella situazione di Eluana... vi chiederei di non tener conto delle mie volonta' di giovane donna attiva! Perche' la percezione della vita cambia a seconda delle situazioni in cui la vita ci mette... Perche' da giovani non si vuole mai essere vecchi, ammalati, lenti, brutti, ingombranti... Perche' una donna indipendente non tollera l'idea di essere accudita... Ma poi, da vecchi o da ammalati, nel dubbio... beh, tenetemi qui con voi!! All'inizio di questa vicenda ero convinta dell'opportunita' di dare a Eluana la possibilita' di andarsene ma ora ho cambiato opinione e ho sviluppato addirittura la convinzione che il testamento biologico non ha senso se non sottoscritto nel momento in cui deve essere applicato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi