cerca

Getsemani

4 Febbraio 2009 alle 17:30

«Mio dovere è quello di non girarmi dall'altra parte di fronte a un tema così grande e, nel dubbio, insisto nel prendere la posizione che ho già preso, anche a nome del Governo». La frase è del ministro Sacconi, la prima frase da uomo dopo tanti pronunciamenti da seguaci di Ponzio Pilato (sempre lui!). Perchè ogni uomo dovrebbe sentirsi interpellato di fronte a questa vicenda e tirare fuori il senso di responsabilità che gli consenta di pendere da una parte o dall'altra, ma non di chiamarsene vilmente fuori, demandando la scelta a una legge che non c'è oppure a qualcun altro. Intanto Eluana è là, fra gente che non conosce, toccata da mani ignote e prive di amore, nel freddo dell'indifferenza omicida che avvolgerà i suoi ultimi giorni e le sue ultime notti. Anche il padre è tornato a Lecco. Perchè? Ma come ha fatto ad abbandonarla di nuovo? "Per importanti e gravi questioni personali" dicono. Ma cosa c'è di più grave della situazione di una figlia che sta per essere uccisa per fame e per sete, che possa "costringerlo" a scappare? Come ha fatto a lasciarla sola? Sola nel braccio della morte. Sono certa che Eluana ha avvertito chiara dentro di sè l'improvvisa mancanza di cure amorevoli, di carezze affettuose e rassicuranti, la sensazione di disastro imminente, di un evento irrefrenabile che le sta venendo incontro, cadendo addosso, implacabile. Avverto, palpabile, l'ansia che sta crescendo dentro di lei, la sento anche su di me. Un'ansia mista al senso di impotenza di non poter più fare nulla di concreto per aiutarla. Giorni e giorni di angoscia e di acuta sofferenza, questo la attende ora. Continuo a pregare, più intensamente. Dio aiuta sempre chi è in difficoltà, senz'altro manderà un angelo sul suo cammino. Che abbia pietà, invece, di chi l'ha accompagnata, sgomitando a forza, al patibolo. E di noi tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi