cerca

Io, vegetale…

2 Febbraio 2009 alle 14:45

M. Heidegger ha connesso il DESIDERIO con la natura PROGETTUALE dell'uomo Questo è un'ERRORE, GRAVISSIMO, oltretutto. Ma andiamo per gradi. Io ho sofferto per quasi trent'anni di "Attacchi di panico" Sono guarito, e SOTTLINEO GUARITO quando ho proprio riconnesso il "Desiderio" con la "Progettualità", o per dire ancor più precisamente con l'INTENZIONALITA'. Ma cosa RICORDO dei miei quasi trent'anni da VEGETALE ? Semplice, CHE IL DESIDERIO SUSSISTEVA COMUNQUE in vari bisogni che sinteticamente potrei riassumere nella parola "Cura" o ancor più precisamente "AMORE". E' un mio CHIARISSIMO ricordo che gli attacchi di panico non avvenivano MAI quando ero in presenza di amici autentici, ragazze amorevoli o altro. Viceversa erano immancabili nel contrario di queste situazioni Ancora detto diversamente, nell'assenza di una progettualità , intenzionalità, sussisteva un residuo ISTINTO DI FUGA o di avvicinamento. Istinto di fuga, che non seguito poi da un progetto di fuga, un'intenzione di fuga stante la vegetarietà suddetta, era all'origine di detta crisi dove il corpo, autonomamente secerneva adrenalina atta allo scatto mentre da vegetale restavo fermo. Ora, ripercorrendo questi ricordi, ve lo dico sinceramente, quello che mi angoscia è pensare a quella povera Eluana Englaro che, per moltissimi versi nella mia passata situazione, con il desiderio che son certo mantiene di SOPRAVVIVERE come lo avevo io, comunque, e solo perchè non può parlare, la si stà progettando di far morir di fame e di sete. Voi capite bene che con solo un piccolo sforzo di fantasia io non faccia molta fatica a immedesimarmi in quella povera donna e vorrei urlare per lei FERMATEVIiiiiiii. Spero che abbiate capito che oggi non stò facendo filosofia e che sono REALMENTE angosciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi