cerca

Gelmini e le quote blu

2 Febbraio 2009 alle 20:59

La scuola si sa va male, i nostri giovani , non tutti certamente, non tutti, crescono impreparati ecc ecc . Vorrei però puntare l’attenzione non tanto alla didattica quanto alla psicologia dei giovani italiani, al loro modo d’essere e di porsi di fronte agli altri e al mondo. Partirei dal fatto che rimangono in casa con i genitori più di altri in Europa, la coppia in Italia si forma sempre più tardi cosi anche il primo figlio e molti si separano dopo breve tempo insomma i bamboccioni di Padoa Schioppa. Anche gli atteggiamenti e il look mi sembrano sempre più effimeri. Da una mia personalissima visione credo che questo progressivo fenomeno sia soprattutto dovuto ai maschi. Mi sono chiesto i motivi di questa deriva e credo che la scuola sia la principale causa di questo fenomeno, in particolare il fatto su cui riflettere è che dall’asilo alle superiori ormai il corpo docente italiano è composto per 80/90% da donne. Non vorrei passare per sessista ma mi piacerebbe sapere se c’e’ qualche studio sociologico/psicologico a riguardo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi