cerca

L'horror vacui riempie la Tv

19 Gennaio 2009 alle 17:45

SDM riesce da par suo a fotografare l’immonda situazione della nostrana televisione, cadendo però in una forse deliberata contraddizione (e con le rime ho finito). Questa porcilaia catodica si è comunque ancora meritata un testo di diciannovemilatrecentoquarantasei caratteri da parte di una delle pregevoli penne del miglior quotidiano nazionale. Quindi la vacuità, come un buco nero, ha attirato ed assorbito tempo, spazio, attenzione. Ovvero la vacuità ha aumentato le proprie dimensioni e la propria importanza. Non è sufficiente, come Dante, affermare “non ragioniam di lor, ma guarda e passa”. Non bisogna proprio guardare. Niente e nessuno ci obbliga a farlo. A casa mia, dopo cena, per prima cosa con i figli facciamo una partita a carte (Scala 40 o Machiavelli). Se poi c’è qualcosa di interessante in TV magari l’accendiamo, oppure guardiamo un bel film. Altrimenti tutti a nanna, chi vuole legge qualcosa o fa le parole crociate. I colleghi miei e di mia moglie, per un provvidenziale istinto sanno di non doversi neppure sognare di chiederci qualcosa al riguardo dei personaggi di queste penose carnevalate fuori tempo. Sentono, percepiscono e paventano la nostra politicamente scorrettissima risposta ad una qualsiasi domanda al riguardo: “Perché, in casa vostra si guardano queste stronzate?”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi