cerca

Storiella per chi ama sostituirsi al buon Dio (e - molto razionalmente - ama scriverlo sugli autobus)

14 Gennaio 2009 alle 12:12

Un genovese aspetta l'autobus, sotto la pioggia. Quella mattina la sua macchina non è partita e si è dovuto precipitare alla fermata del bus. Sta facendo tardi al lavoro. Ecco, spunta l'autobus (in ritardo anche lui, per via della pioggia e del traffico). Il conducente non lo vede, tira dritto e con le ruote prende in pieno una pozzanghera, che infradicia il nostro. Quello stesso autobus lo avvisa: inutile che bestemmi Dio, tanto non esiste. Al povero genovese non resta che bestemmiare contro l'uaar. Poi, magari, andrà a confessarsi da Odifreddi e gli dirà: "Va bene, voi siete convinti che Dio non c'è, anche se non vi date la pena di dimostrarlo (ma che un "razionalista" adesso si mette a dire cose che non può provare? Bah!). Ma su una cosa ti devo dare torto: ti assicuro che stamattina io ne avevo davvero bisogno!"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi