cerca

La maggioranza silenziosa

6 Gennaio 2009 alle 07:00

L'Italia è uno Stato di diritto e come tale ha il dovere di 'sopportare' pazientemente anche coloro che democraticamente esprimono opinioni diverse. Le acrobazie dialettiche altisonanti dimostrano esclusivamente paranoia intellettuale a senso unico. La storia avrebbe dovuto insegnare che nelle fasi topiche della vita di un Paese democratico è indispensabile il contributo delle minoranze che hanno il diritto/dovere di esprimere opinioni diverse. Espellere i 'dissidenti' crea immancabilmente le premesse alla dittatura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi