cerca

Chi ha paura della Germania?

6 Gennaio 2009 alle 12:23

Capisco che vi siano altre priorità, come l'auspicabile chiusura della partita con Hamas, ma lo scenario prefigurato da Carlo Pelanda mercoledi scorso è intrigante. Quale compendio della sua provocazione, in cui si ipotizza un confine tra impero anglofono, sue province (noi inclusi) e i "cattivi" germani eurocentrici, si può riesumare il "diventiamo una stella" di una quindicina d'anni fa, articolo apparso su un periodico di nicchia, in cui l'autore (un giornalista cattolico sotto pseudonimo)invitava ironicamente l'Italia a privarsi della propria sovranità e federarsi agli Stati Uniti, diventandone l'ultimo, nonché quello di maggior peso produttivo e politico. Scherzi a parte, immaginare la dissoluzione dell'euro e la messa ai margini della Germania a causa del suo rigore valutario sembra la riproposizione sotto altra veste di un errore costato due conflitti mondiali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi