cerca

Doppiopesismo

5 Gennaio 2009 alle 17:00

Affermando che in Italia esiste il "doppiopesismo" evidentemente non scopro nulla di nuovo, manifesto però la mia totale disapprovazione per questa pessima abitudine che è utilizzata sfacciatamente ed impunemente dalla sinistra radical-chic e political-correct. Io, come tanti altri italiani, privi però del necessario sostegno mediatico, siamo stanchi di sentire i lamenti di questi diabolici parolai che avvelenano le indifese menti dei nostri giovani rendendole schiave e succubi della loro ideologia sconfitta ma ancora pericolosa. In Italia si dovrebbe creare un fronte ideologico e culturale sorretto da personalità prestigiose che ribatta colpo su colpo tutte le castronerie che ancora vengono raccontate da questi "rimestatori". Dobbiamo smettarla di subire supinamente la martellante offensiva di questi maestri del nulla, di questi scienziati del vuoto cosmico che "vengono da lontano", ci tornassero. La maggioranza degli italiani, purtroppo silenziosa, desidera che gente come Bertinotti, Prodi, D'Alema, Diliberto, Giordano vadano a svernare a Cuba, in Cina, o in Venezuela e che poi tornino a raccontarci le loro esperienze magari dettandole a quel gigante del pensiero di Veltroni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi