cerca

Piste d'attesa

29 Dicembre 2008 alle 23:14

Questo non è serio, e non dovrebbe essere da voi. Mi va bene Libero o Il Giornale, che dicono che sulle Dolomiti è tutto pieno e quindi ma quale crisi...Voi dovreste essere un po' più seri e sapere che quella fetta di persone che va a sciare, non ricchissima ci mancherebbe ma benestante che non viene toccata almeno per ora dalla crisi, rappresenta una percentuale minima della popolazione italiana. Quanti vanno a sciare su 70 milioni di italiani? Ma su! E' ovvio che non siamo sull'orlo della bancarotta e che la nostra economia terrà sulla distanza, ma io che per lavoro (co.co.pro da 9 anni. Ad agosto nessuno mi paga, a Natale nessuno mi paga..campo con 11 mensilità scarse e senza nessuna tutela, ma a voi va benissimo..la flessibilità) dicevo che io che comunque lavoro e lavoro a contatto con gli artigiani medio-piccoli, tessuto economico del nostro Paese, non avevo mai visto in 9 anni tanti licenziamenti come negli ultimi due mesi. Muratori idraulici elettricisti impiegati..tanti ma veramente tanti a casa, tanto nel privato si può: il poco lavoro è giusta causa. Ma questa è l'Italia, non i pochi che vanno a sciare (io compresa, a 36 anni paga papà! Visto che con i miei 12000 euro l'anno e un mutuo la settimana bianca non me la potrei permettere) questa è l'Italia...ma uscite di casa? Ma ci andate a fare la spesa? Certo che se ci si conta tra privilegiati non cambia nulla e chi dice il contrario dà anche un po' fastidio perché rovina l'umore e tende a far sentire in colpa. Ma l'Italia non è chi va a sciare, e neppure chi legge il Foglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi