cerca

La non-esecuzione

22 Dicembre 2008 alle 16:20

Non c’è evento capace di turbarmi e di offendermi più di una condanna a morte. Provo orrore nei confronti di chi sancisce una sentenza così assolutamente irrimediabile, ma anche per il boia, per colui che stringe un cappio al collo o inietta un veleno mortale nelle vene della vittima. Ed è veramente secondario il fatto che questa persona sia o meno rea del delitto per la quale viene soppressa. Perché si danno due soli casi: il condannato è innocente, o tale si ritiene in perfetta coscienza: non è difficile immaginare cosa possa provare al cospetto del patibolo. Oppure il condannato è colpevole, ed anche qui si danno due casi. Può reputare orribilmente sproporzionata la pena che gli viene inflitta, ed avere un tale profondo e naturale attaccamento alla vita da trovarsi in uno stato di agghiacciante terrore per l’imminente fine; ma sarà un terrore di durata limitata nel tempo. Oppure può percepire questo passo come un’adeguata punizione per la propria orrenda colpa, ed arrivare a desiderarlo: una nemesi, quasi un sollievo. Qualunque sia la verità, è per me palese che sia la “non esecuzione” la condanna più adeguata. Il colpevole viva il resto dell’esistenza confrontandosi ogni minuto con la propria abiezione; sia avviato al lavoro forzato, sia obbligato a misurarsi col dolore innocente ed a mettersi al servizio dei più derelitti e bisognosi. L’innocente abbia l’opportunità e la speranza che la verità venga alla luce. E qui veniamo al gran dibattito di queste settimane, al caso di Eluana. Chi staccherà il sondino ad Eluana non sarà un boia: io, con limpido automatismo, non lo percepirò come tale. Ai miei occhi – ed agli occhi del mio cuore - sarà un liberatore. Non c’è alcun dubbio che Eluana sia la più innocente tra gli innocenti. Quindi boia è chi - da diciassette anni - la crocifigge giorno dopo giorno, ora dopo ora, a seguito di un’inappellabile sentenza di condanna a “vivere”. Nome: Email

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi