cerca

MILAN DAVVERO MODESTO A TORINO

17 Dicembre 2008 alle 08:32

I nostalgici "sudditi milanisti", come prima reazione alle critiche, ricordano i loro trofei passati, dando tutta l'impressione di rimanere legati ai ricordi, che non è proprio l'atteggiamento modernista che la dirigenza milanista ed i suoi tifosi dovrebbero dare...E' indubbio che il telaio della squadra va ritoccato, ma, non ricorrendo quei nomi tipo Rivaldo o Ronaldo, che, per il sol fatto di aver avuto un passato, continuino ad essere garanzia per il futuro. Al Milan, pare non apprezzino più di tanto "crescere" i giovani promettenti e l'aver ceduto il giovane Paloschi al Parma (a prescindere dalla forma di cessione), non l'ho mai ben capita !!! Preferendo "vecchietti" (ultimi acquisti) come Zambrotta, Emerson o Sheva (non più all'altezza neppure per il loro nome). Capirei ancora se certo tipo di giocatore te lo ritrovi in organico e cerchi di gestirlo alla meglio!!! Se, infine, posso permettermi un'annotazione psico-tecnica,...direi che la difesa del Milan, domenica, doveva avere ben "paura" degli attacchi juventini, se per un niente preferivano liberarsi della palla in calcio d'angolo, senza dire che Jankulovski è stato una vera frana. Saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi