cerca

Valori Cristiani/2

13 Dicembre 2008 alle 08:13

Magnifica provocazione, Sig. Grevi, ma svela da sé il tasto dolente del laicismo (o relativismo? A chi appartiene la categoria di pensiero che ha solo idee alte?), che si mostra per quello che è, perché chiede ai cattolici, cioè al diverso da sè, di essere qualcos’altro rispetto a quello che sono, che è evidentemente sbagliato, anche se mi sfugge in base a chi e a cosa, perché quelle idee alte e belle che sgorgano ogni giorno dal cuore dell’uomo sulla giustizia, l’etica e la morale non mi paiono, allo stato, concetti ben definiti. Dare dell’arrogante e del debole, dell’ottuso e via discorrendo, al cattolico è abbastanza facile oggi giorno (e lo fanno tutti con molta nonchalance, senza tema di sentirsi redarguire dai vari sacerdoti del rispetto dei diversi in circolazione), ma è una tecnica che la stessa Santa Romana Chiesa con i “diversi” ha superato da qualche secolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi