cerca

Il futuro dell'Islam

11 Dicembre 2008 alle 16:18

Finora l'islam non ha dovuto subire gli attacchi che il cristianesimo ha subito da parte della scienza moderna, del dubbio cartesiano, dell'infinito copernicano, dell'ateismo materialista, del relativismo multiculturalista. O anche delle femministe vecchia scuola, di certa psicologia, di certa sociologia, di certa semiotica. Finora, anzi, alcuni sostenitori dell'islam hanno avuto un grande privilegio: poter imbracciare armi micidiali e pilotare aerei capienti, e cioè in fin dei conti di rivolgere i frutti della tecnica moderna contro i loro creatori. Forse però un giorno, chissà, in tempi di globalizzazione arriverà anche per loro un Vattimullah, un Eco di Allah, un Odifreddi, insomma qualcuno che se ne esca con delle genialate relativistiche e parascientifiche e che per questo si prenda la giusta dose di randellate e di sassate. Forse così la scienza avrà nuovi martiri e finalmente rivolgerà anche contro l'islam il suo potenziale distruttivo. Troppo cinico?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi