cerca

Pugni chiusi nella notte più nera

5 Dicembre 2008 alle 11:00

Forse che il Ministro Frattini attribuendo l'appellativo di partner strategico alla Russia volesse elogiare il collega La Russa? L'ex Unione Sovietica si è trasformata per reazione alla troppa rigidità del passato nel ventre molle del mondo che non si sazia mai di ingurgitare. Non farà sconti a nessuno e l'unica strategia possibile è quella commerciale, nel senso di servirsi delle sue risorse energetiche al minor costo politico, piazzando al contempo e al meglio la nostra produzione più sofisticata. Insomma, sfrutta e butta, in attesa che i nostri alleati colonizzino naturalmente l'Africa mediterranea che, quando avrà toccato lo sbando, si renderà conto di non essere in grado di gestirsi in autonomia, malgrado il baluardo unitario di una religione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi