cerca

Appello urgente

5 Dicembre 2008 alle 11:42

“Porta a Porta” di giovedì, serie di divaganti e ripetitive conferenzine del superministro-profeta Tremonti (dallo stato criminogeno allo stato soporifero). Tra un “l’avevo scritto io!” e l’altro, un sobbalzo: il direttore de “L’Unità” (sì, de “L’Unità”) lamenta che il governo, intervenendo a favore “della testa e della coda” cioè dell’industria e dei redditi minimi, trascuri il progressivo impoverimento del ceto medio. E il superministro conferma che le priorità sono industria e poverissimi; quanto al ceto medio, si becca una reprimenda per il suo consumismo, esemplificato nell’acquisto di televisori al plasma (Sansonetti, lì presente, crede di sognare, e di aver vinto le elezioni a grande maggioranza). Signor Presidente del Consiglio, che fa? Se i Suoi più numerosi elettori sono ridotti a farsi difendere da Concita de Gregorio, quale può essere la risposta che Lei dice di attendersi dai “cittadini-consumatori”? Subito una cabina di regia!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi