cerca

Condottieri di scioperi

1 Dicembre 2008 alle 17:30

Ecco, travolto in pieno dall'ennesima manifestazione di ordinaria burocrazia sindacale, sento, irresistibile, uno stato d’animo di tipo nuovo, del tutto diverso dalla banale "incazzatura del pendolare" da cui sono, di solito, sopraffatto. Sì, oggi vorrei ardentemente conoscere un rappresentante di quella democrazia parallela comunemente definita "cobas". Vorrei parlarci a lungo, conoscere la sua vita, le sue frustrazioni, le sue gioie, capire cosa lo feriva da piccolo e cosa lo fa felice da grande. Il fatto è che, essendo convinto della completa inutilità e, dunque, irrazionalità di prove di forza come quella odierna, il pensiero tende istintivamente a cercarne le cause in un altrove extra sindacale, finendo, piano piano, con il fissarsi su coloro i quali impongono il ritmo autistico del calendario degli scioperi. In effetti, deve esserci una certa perfida soddisfazione nel sapere che la mattina da te prescelta, grazie ad una tua semplice manifestazione di volontà, milioni di persone, che, incidentalmente, hanno i tuoi stessi diritti e doveri, devono alzarsi una o due ore prima, spremendosi le meningi per capire cosa farne dei figli che, in condizioni normali, hanno il tempo di portare a scuola. Oppure sapere che la anziana signora non può andare in ospedale a trovare la sorella reduce da un intervento o che il nonno non può andare a casa della figlia a tenere il nipotino mentre lei va a fare la spesa. Deve essere altrettanto gustoso sapere che la gente alla sera è costretta ad uscire dal lavoro di corsa, piantando lì ciò che sarà poi costretta a finire il giorno dopo, per andare a pigiarsi in metropolitane gonfie di forzati in corsa contro lo sciopero. In fin dei conti, gli antichi condottieri provavano, con ogni probabilità, lo stesso brividume quando un loro cenno muoveva centinaia di migliaia di armati. E che volete che siano,allora, milioni di piccoli, miserevoli, quotidiani, quando c’è in gioco tutta la libidine di un goduriosa fantasia totalitaria?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi