cerca

Il consumismo di sempre

28 Novembre 2008 alle 11:45

La società consumista non l'hanno inventata ne il progresso ne il mercato. E' sempre esistita, solo era ristretta ad un limitato numero di individui, che potevano godere di tutti i beni disponibili per l'epoca e lo facevano con una sfrenatezza inquietante (intendo anche per il nostro futuro, non pensiamo di essere migliori) e oggi per fortuna sconosciuta. Mi riferisco ovvamente alle corti del passato, che, fin dal tempo dei faraoni, si concedevano lussi e stralussi, vizi e stravizi, ossia consumismo estremo. La domanda è: cosa opporre alla naturale disposizione dell'umanità nell'abbandonarsi al piacere, assuefacendosi velocemente a ciò che ha, per chiedere sempre di più? C'è poi il problema delle nuove generazioni, che inevitabilmente danno per scontato il mondo che trovano, e chiedono cose sempre nuove e migliori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi