cerca

Prof. o P.M. BXVI?

24 Novembre 2008 alle 14:00

Ho l’impressione che BXVI prima di essere Pont. Max. si senta Prof. La carica istituzionale gli va stretta, a lui interessano, più che le questioni dell’Ecclesia, quelle della Storia del cristianesimo e della Filosofia. Solo così riesco a farmi capace di discorsi come quello di Ratisbona, o quello abortito della Sapienza, o, infine, ora, la recensione del libro di Pera. Si sente una nostalgia, un’attrazione intellettuale per l’Accademia, che solo qua e là tracima nella dottrina, quasi di sfuggita rievocata, di malavoglia, come se fosse un altro discorso. Sbaglio? Per carità, è una mia misera opinione, da laico di cultura spicciola da strada quale sono. Non voglio essere blasfemo o irriverente, anzi per quel che ne so io, ho fatto un discorso incensatorio, pieno di ammirazione e rispetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi