cerca

Aborto e denatalità: cause ed effetti.

21 Novembre 2008 alle 17:40

Si può evitare di procreare praticando la continenza, usando contraccettivi o ricorrendo all’aborto; ognuno è libero di scegliere secondo coscienza la propria via (per alcuni si fa per dire) ma il punto è un altro. Si abortisce perché non si vogliono figli e non si vogliono figli per ragioni prevalentemente economiche: questa tendenza generalizzata in Occidente determina (al netto dell’immigrazione) un decremento demografico. L’aborto non è quindi una causa (o una concausa) esso stesso ma un modo di manifestarsi della causa: se evitare la procreazione è il fine, l’aborto è uno dei mezzi per conseguirlo (discutere l’aborto si può, ma qui non interessa) Ne consegue l’insensatezza dell’idea di tener conto dei non nati per spiegare le dinamiche demografiche essendo quelli l’effetto di una propensione (a non voler procreare) e non la causa della stessa. In sintesi, è la bassa propensione a procreare che determina il ricorso all’aborto, non l’esistenza dell’aborto a determinare una bassa propensione a procreare. Quanto all’utilità di una politica di incremento demografico mi limito a dubitare che la crescita della popolazione sia di per sé una soluzione, e mi chiedo quali margini esistano in Italia (e in Europa) per una politica del genere. Il riferimento al Sud esemplifica quel dubbio traendo spunto da una realtà sociale ed economica che ci appartiene, ovvero italiana e occidentale. Confesso invece di riservare la mia estasi a esperienze diverse dall’annuncio di ritiro degli USA dall’Iraq. Sono certo che Bush avesse in animo di ritirarsi (l’alternativa è la colonizzazione) ma il successo militare è dichiarazione ormai risalente e la tempistica ha il suo peso. Così, considerare il tempestivo annuncio di Obama un implicito giudizio di valore sulla missione irakena, non pare un’idea peregrina. Infine, che tutto si muova consumando energia non c’è dubbio. Il tema però mi sembrava quello degli interessi materiali quali veicolo necessario di valori ideali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi