cerca

Questa crisi non appartiene ai "giovani"!

19 Novembre 2008 alle 17:42

Il futuro è dei giovani. Così dicono i vecchi saggi che vedono nel lento sovrapporsi delle età, il normale avvicendamento delle responsabilità, dei doveri e, financo dei diritti individuali. Quando leggo cartelli giovanili: "Questa crisi non è la nostra e non ci riguarda!", domando: Questi giovani manifestanti sono marziani o venusiani? Ma per caso sono stati partoriti anch'essi da una Santa Vergine, pura dal peccato originale e per concepimento divino? Quali responsabilità potranno assumersi, a quali doveri si sottoporranno...Una cosa è certa: sanno che tutto è un diritto acquisito aprioristicamente col motto: "Intanto occupiamo, anche se non si sa perché e creiamo un'onda festaiola godereccia...". Tanto dopo a sistemare le cose ci saranno altri giovani: Napolitano, Berlusconi, ..Zavoli...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi