cerca

Senza sale - Progressisti e tradizionalisti - mistero e verità

18 Novembre 2008 alle 10:37

I cattolici cosiddetti progressisti hanno di fondo un forte senso del Mistero, e se si lasciano andare finiscono per sostituirlo col dubbio o con l'incredulità, lasciando evaporare la dimensione della Verità. All'opposto, i cattolici cosiddetti tradizionalisti hanno di fondo un forte fondamento nella Verità, e se si lasciano andare finiscono con incarnarla loro stessi ignorando il Mistero di Dio. Martini è un progressista, Langone un tradizionalista, e quindi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi