cerca

Oggi ci penso e ci ripenso

14 Novembre 2008 alle 17:55

Tempo fa ho letto un libretto sugli usi e costumi della Sardegna rurale. Riferiva della oscura figura della "femmina accabadora" (dallo spagnolo "acabar=finire").Una donna che, dietro pagamento, procurava la morte ad anziani sofferenti ed in agonia. Usava metodi raccapriccianti: il soffocamento con un cuscino, lo strangolamento ponendo il collo fra le ginocchia, un colpo secco con un bastone (“su mazzolu”) alla nuca. Noi moderni, alfabetizzati, colti e civili, useremo d'ora in avanti mezzi più fini, evoluti e legali: togliere il nutrimento. Che tristezza!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi