cerca

Eluana e le anime belle

12 Novembre 2008 alle 16:10

A tre, quattro ore di aereo dal nostro paese un “problema Eluana” non si sarebbe neppure posto. A tre, quattro ore di aereo dal nostro paese per fame e per sete sono morti, muoiono e morranno milioni di bambini, sotto gli occhi straziati delle madri inebetite ed impotenti. E per fame e per sete muoiono anche ragazzi ed adulti. Alle pie donne che (davanti ad un tè con pasticcini) fremono di orrore all’idea che si possa pensare di togliere acqua e nutrimento ad Eluana, condannandola ad una “atroce morte”, ai pii strenui difensori della condanna a vivere inferta quotidianamente ad Eluana voglio fare una domanda sgradevole. Avete idea di quanto sia costato e costi (in lire all’inizio, in euro adesso)il mantenimento in stato vegetativo di una donna che a suo tempo fu una ragazza straripante di vita, e che mai avrebbe accettato di vegetare così? Avete idea di quante vite di persone che sicuramente non desideravano morire si sarebbero potute salvare con quei soldi? Perché non la piantate di ciarlare e fare prediche, non mettete insieme quattro soldi, non vi tirate su le maniche ed andate sul posto a farvi il mazzo per salvare qualche bambino votato a morte certa? Portando con voi le suorine che con grande dedizione, ma nel calduccio di un’accogliente linda struttura, magari si sentono protagoniste di un modesto ma nobile esempio di compassione e santità? Sepolcri imbiancati, vi rendete conto che se Eluana potesse realmente fare qualcosa comincerebbe con lo sputarvi in faccia?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi