cerca

Satira e libertà

11 Novembre 2008 alle 08:32

Michele Santoro ha chiesto due milioni di euro di risarcimento a un comico che fa la sua imitazione su RDS. Il premio nobel Dario Fo non molto tempo fa disse che dalla libertà di satira si misura il grado di democrazia di un Paese. Siccome mosse analoghe a quella, risentita e piccata, del giornalista furono fatte, tempo addietro, da D'Alema, da Berlinguer e se non sbaglio anche da Bertinotti, mi chiedo dove stia di casa la tanto invocata democrazia? Non a sinistra evidentemente. Forse il più democratico è stato invece Berlusconi, il "nano di Arcore", il "cavaliere mascarato", l'uomo più martellato da tutte le satire più inacidite di tutti i comici di sinistra degli ultimi quindici anni, che tuttavia non mi risulta abbia mai chiesto risarcimenti stellari a Crozza o alla Guzzanti o alla Littizzetto e compagnia cantante. Loro, gli uomini di sinistra, comici di mestiere o per vocazione, tuttavia lo dipingono come un gerarca del nuovo fascismo. Loro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi