cerca

La versione di F.

11 Novembre 2008 alle 17:09

Ha vinto il nuovo! Ecco il rumore del futuro che s’espande su ogni angolo della terra, dall’America al Kenya è un susseguirsi di giubilo, sembra sentir dire a qualcuno “Allegria” come lo direbbe il vecchio (e mitico) Mike (quello de “La versione di Mike”). Ogni cosa andrà per il verso giusto, ogni problema è risolto, ogni crisi è superata nel nome d’Obama. “L’importanza di chiamarsi Obama” ormai anche Wilde è antico; “Perché non possiamo non dirci africani” anche il filosofo-senatore è sorpassato dal vento del progresso; “L’Otello” del Bardo resiste a questa bufera (o sarebbe meglio dire “Tempesta”), ma chissà che Obama non abbia già al fianco il perfido Iago? La Storia del mondo è cambiata ha detto qualche giovane prefica… Io non mi sono accorto di nulla… L’insediamento di Obama è atteso come l’ascesa al trono del Re del Mondo (anche se pochi sanno perfettamente che il Re del Mondo è nato un po’ di tempo fa, in una grotta per di più). Altro che Obama

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi