cerca

In nome del soggettivismo

11 Novembre 2008 alle 18:40

"Inammissibile il ricorso della Procura contro la decisione della Corte d'Appello nel caso Englaro perchè il ricorso non mira a tutelare un interesse pubblico ma un interesse esclusivamente privato" preannuncia il proc. gen. di cassazione Domenico Iannelli (peraltro mio lontano parente...). E la tutela alla vita a sentire il sig. procuratore sarebbe un bene individuale? Ciò significherebbe che la Cassazione da ora in poi si orienterà a dare il via libera all'eutanasia. E da questo punto di vista, oltretutto, la Corte si porrebbe in una posizione sostitutiva rispetto al legislatore, posizione questa che non avrebbe senso davanti a un problema così complesso come quello della "tutela alla vita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi