cerca

Scuola

7 Novembre 2008 alle 13:15

Ancora picchetti davanti alle scuole, anche se affermano di non impedire l'accesso a nessuno, ma di effettuare quella che si chiama una "pressione psicologica" detta in altri termini intimidazione ne riguardi di chi vorrebbe entrare. La questura, allertata dai genitori, fa un sopralluogo ma tutto rimane senza esito perchè sembra che avvengano incontri tra la questura medesima ed esponenti del PD e PRC che "consigliano" di soprassedere con le denuncie ma invece di aprire un "tavolo di confronto" con gli "studenti consapevoli". E i diritti degli altri ?? non importa, WE CAN !!! che possiamo tradurre in LORO POSSONO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi