cerca

Qualcosa è cambiato, senza retorica

4 Novembre 2008 alle 19:15

Al direttore. In apertura del Foglio questo speranzoso "qualcosa è cambiato". Su Repubblica (non Libero o Il Giornale) si puo' guardare lo spot del governo sulle Forze Armate per il 4 novembre. E "qualcosa è cambiato". Ho 43 anni: da quando sono nato la narrazione è stata via via, storicamente, piu' o meno questa: "al ritorno dalla Grande Guerra, i nostri soldati, sopravvissuti miracolosamente a una micidiale, orrenda, guerra di trincea, arrivavano alla stazione e venivano derisi e insultati, quando non gli si sputava addosso; la seconda guerra è stata drammatica: Mussolini penso' bene di dichiarare guerra agli Stati Uniti! Gli USA!? Ci pensate! Al fronte africano mandavano calze di lana, su quello russo stivali con suole di cartone e calzette di cotone; il neo-nominato capo del governo e generale delle forze armate l'8 settembre '43 scappa con il Re su una berlina e lascia il paese nel caos della guerra civile e della tragedia, un paese definitivamente diviso". A parlare cosi', sempre, piu' o meno, la voce anarchica e libertaria di una nonna molto importante, mai prona a nessuna ideologia, ma fedele al suo buon senso comune di donna coraggiosa e piena di risorse ed energie uniche. Il mio servizio militare a 19 anni fu caratterizzato dall'impressione di "una macchina avvizzita che macina 12 mesi della tua vita per sopravvivere a se stessa e perseverare senza costrutto". No, oggi qualcosa è cambiato: l'Italia è impegnata con migliaia di soldati, che sono professionisti della difesa, nei teatri di guerra piu' duri, laddove la legalità e la libertà vanno sostenute e condivise. Le nostre forze armate hanno pagato con il sacrificio di vite umane il loro impegno e la loro fatica in situazioni incredibilmente difficili. E' cosi' che al passaggio dei soldati italiani di diverse armi, sale un applauso di gratitudine e ammirazione. Questo spot, che ho seguito su un giornale solitamente ostile, mi ha fatto sentire, per la prima volta, un brivido vero di unità nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi