cerca

Maria

1 Novembre 2008 alle 15:59

Di solito leggo con piacere gli articoli di Cerasa. Oggi no. Ho dovuto faticare ad arrivare in fondo. Il paginone è bello, con quell'immagine un po' retrò: colori sbiaditi, bimbe con le treccine, lavagnona sullo sfondo. Però Maria non mi piace. Non ci credo a questa maestra che vede il mondo con occhiali rosa, ottimisti, idealisti, un po' troppo retorici per riassumere. Credere che gli universitari e gli studenti delle scuole secondarie siano scesi in piazza "perchè hanno toccato i bambini e i bambini non si toccano nemmeno con un fiore" mi sembra un po' ingenuo, francamente. E un'insegnante dovrebbe conoscere meglio di chiunque altro il motivo per cui gli studenti siano così pronti a rispondere all'appello di chi li chiama allo sciopero. Posso capire la passione che spinge un'insegnante a difendere qualcosa in cui crede profondamente, ma in questo caso mi sembra che tale passione abbia messo un po' i paraocchi alla nostra "Maria": il passaggio a maestro unico (o prevalente?) per un'insegnante "combattiva", dovrebbe essere una grande e stimolante sfida alla sua missione, al suo senso di responsabilità verso i ragazzi, al suo credere incondizionato nel ruolo della scuola primaria. A meno di un po' di timore, giustificabilissimo peraltro. E poi pazienza se si dovrà un po' sfrondare le attività collaterali: vorrà dire che i bambini avranno tempo più in là a imparare a giocare a bocce o a ballare il liscio (nella nostra scuola - modulo con due rientri - si insegna anche questo!); si faranno magari un sano doposcuola, si spera gratuito, a differenza di quello attuale e vorrà dire che ciò che i programmi perderanno in "orizzontalità" lo guadagneranno in "verticalità". In soldoni: meno laboratori o attività non fondamentali, più rispetto dei programmi caratteristici dell'insegnamento elementare. Lo dice la parola stessa: primi elementi FONDANTI di una cultura che andrà ampliata successivamente. Nel caso poi che quella di Cerasa fosse solo ironia, allora ritiro tutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi