cerca

Consigli a persone sbagliate

1 Novembre 2008 alle 15:25

Molti tra i critici dei contenuti della protesta di sinistra sui decreti Gelmini commentano che l’opposizione avrebbe invece potuto responsabilmente criticare la formula indiscriminata dei tagli alle università. Siamo d’accordo. Il modello scelto dal governo è sempre quello frusto dell’egalitarismo, alla faccia delle chiacchiere sulla meritocrazia. Solo che è difficile trovare un esempio più clamoroso di suggerimento rivolto alla persona sbagliata. Se il governo avesse mai distinto tra università virtuose e no, la protesta a sinistra si sarebbe arricchita di tutto il repertorio di allarmi discriminazione-razzismo. Di sicuro non ci sarebbe stata risparmiata l’evocazione della Shoah. Con la benedizione del Pd. Di sicuro tra i 250 milioni di manifestanti al Circo Massimo avrebbero sfilato sotto il palco di Veltroni un po’ di professori e studenti, più qualche bambino, con appuntata la stella gialla. Così come già hanno manifestato qualche giorno fa i docenti del liceo Manini di Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi