cerca

Pio XII, caprio espiatorio del silenzio di tutto il mondo

30 Ottobre 2008 alle 16:00

Eugenio Pacelli, papa per 19 anni; anni difficili. Giovanni Paolo II lo ha definito strenuo difensore della pace. Disse di lui:" Scrisse e operò instancabilmente perchè la guerra-la terribile seconda guerra mondiale-non scoppiasse." Nel discorso del papa polacco tenuto l'8 ottobre del 1983, egli ricorda anche le parole del suo predecessore Paolo VI che per anni aveva lavorato al fianco di Pio XII. "...egli era del tutto alieno da atteggiamenti di consapevole omissione di qualche suo possibile intervento ogni qualvolta fossero in pericolo i valori supremi della vita e della libertà dell'uomo; anzi egli ha osato sempre tentare, in circostanze concrete e difficili, quanto era in suo potere per evitare ogni gesto disumano e ingiusto." E se anche le dichiarazioni di stima di persone come Golda Meier, Giuseppe Nathan, Leo Kubowitski o Spadolini non sono sufficienti a screditare le favole di Rolf Hochhuth o John Cornwell, forse aveva ragione Eugenio Zolli quando disse:" Vedrai, faranno di Pio XII il caprio espiatorio del silenzio che tutto il mondo ha mantenuto dinanzi ai crimini nazisti."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi