cerca

Finalmente è tutto chiaro dentro me

29 Ottobre 2008 alle 18:40

E' successo non proprio all'improvviso. Un po' alla volta. Mi sentivo anche in colpa. Pensavo: no, non è proprio possibile. Io sono per l'uguaglianza, ho sempre difeso i poveri e rispettato le minoranze, apprezzo le diversità, mi piace leggere e ascoltare musica, ho fatto volontariato. E sono anche un po' ecologista. E allora perché? Doveva essere naturale, quasi scontato, pensare come "quelli lì". Ma qualche sintomo l'avevo già avuto. Quell'intolleranza epidermica alla politica fiscale dell'Onorevole Visco. O quell'idea di garantismo che continuava a crescere in me sempre più vigorosa, ogni qual volta ascoltavo la "congerie" di parole che uscivano dalla bocca dell'Onorevole Di Pietro. Eppure conosco tante persone in gamba che hanno "quell'idea lì". Poi l'ultimo, inequivocabile, campanello d'allarme: la "Riforma Gelmini" mi piace! Mi piace l'idea che tornino i voti, mi piace il grembiulino sopra la griffe, mi piace il libro di testo che dura più di una primavera. E allora ecco la consapevolezza. Chiara, finalmente, dentro di me. Posso essere tante belle cose ed avere, fra tanti dubbi, una certezza: sono forse, talora, un po' sinistro, ma almeno, grazie al cielo, non sono di sinistra!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi