cerca

Israele e Pio XII

24 Ottobre 2008 alle 12:00

La filo nazista Bulgaria evitò la deportazione di 48000 ebrei grazie alla netta presa di posizione di Dimitar Peshev, vice presidente mi sembra di ricordare, e soprattutto del metropolita di Sofia Stefan, massima autorità della Chiesa ortodossa in Bulgaria. In Danimarca, "Giusta tra le nazioni" per Israele, il re Cristiano X e i capi delle chiese impedirono non solo la deportazione, ma anche l'imposizione delle leggi razziali e della stella gialla (che il re minacciò che avrebbe indossato anche lui): non fu deportato né ucciso un solo ebreo. Ma queste cose non si dicono, Pio XII ha sicuramente fatto quanto poteva nell'ombra, la deportazione degli ebrei italiani era inevitabile, e via di seguito: tanto ormai questo mio tanto amato giornale ha deciso di riconferire ai papi, e alla Chiesa tutta, quell'infallibilità che per decenza si erano tolti da soli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi