cerca

PER LA GELMINI - Il bubbone scuola non riguarda le elementari

16 Ottobre 2008 alle 09:54

La scuola è un problema, un bubbone. E’ quindi condivisibile l’approccio combattivo del Ministro Gelmini, e concepibile anche come si è mossa sin dall’inizio senza cercare il dialogo, anche perché come ormai abbiamo capito tutti iniziando con il dialogo in Italia non si sposta neanche una sedia. Ma ci sono due domande che necessitano di risposte. • Perché tenta di abbassare l’offerta formativa , riducendo drasticamente l’orario (di fatto 5/6 ore di insegnamento in meno alla settimana) e introducendo una figura obsoleta rispetto alla complessità odierna come il maestro unico? • Perché fa sparire la mensa e il doposcuola, senza (sembra) prendere in considerazione il fatto che le madri, soprattutto nelle medie e grandi città non hanno parenti nelle vicinanze e, a differenza dell’epoca del maestro unico, LAVORANO? L’articolo 4 del Decreto Legge n. 137 non entra più di tanto nel merito della questione, quindi credo siano dovute delle spiegazioni aggiuntive circa quel “tenere conto delle esigenze delle famiglie” al quale fa riferimento il Decreto stesso. Il problema scuola è da affrontare e da risolvere, ma non riguarda le elementari. Non si capisce il motivo di tagli così pesanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi