cerca

Liceo internazionale cingalese

16 Ottobre 2008 alle 20:15

Vorrei far presente al signor Sisi che quando si parla di classi separate per stranieri non si parla ESATTAMENTE del francese benestante che viene a studiare in Italia,o dello statunitense che viene nel Bel Paese ad imparare la lingua di Dante.La stragrande maggioranza degli stranieri in Italia viene da Paesi in via di sviluppo,eufemismo per dire Paesi poverissimi o in guerra perenne.Non vengono da noi perché gli piace il mare della Sardegna e magari vedere il Colosseo,è gente che lascia il suo Paese perché lì non ha di che vivere.Gente spesso svantaggiata economicamente,socialmente e culturalmente.Ma fortunatamente sbarcano da noi,dove con un bel Liceo internazionale per maghrebini,uno per nigeriani,uno per rumeni ed uno per cinesi gli forniamo le skills necessarie ad affrontare le sfide della modernità e ne facciamo cittadini consapevoli e cosmopoliti.Non so se ridere o se piangere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi