cerca

De Monticelli

6 Ottobre 2008 alle 16:40

Ho letto la lettera della Monticelli con la quale sono totalmente d’accordo. Gli argomenti di Ferrara sono straordinariamente dotti e sottili, ma alla fin fine che vogliono dire? Che anche il non credente dovrebbe accettare l’autorità della chiesa, o meglio che lo Stato dovrebbe dare ascolto alle ragioni della Chiesa, e legiferare di conseguenza, se non vuole precipitare nel caos ? Si afferma che la legge sul testamento biologico lederebbe il sacro principio che la vita non è nostra; ma a chi non crede ciò, è giusto che venga imposto un calvario di cui non capirebbe il senso, e che scambierebbe per puro sadismo?La mia morale, imperfetta e grossolana quanto si vuole, mi suggerisce di non provocare mai inutile dolore. Dunque credo sia legittimo, quando non si ledono diritti altrui, regolarsi secondo la propria coscienza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi