cerca

La crisi dei mutui Usa

3 Ottobre 2008 alle 11:12

L'eccessiva facilità nella concessione dei mutui, stranamente non frenata da nessuno, ha permesso in questi anni all'economia americana di produrre ricchezza, ai vari manager bancari di avere stipendi milionari e al governo di intascare un bel po' di tasse, di cui ha avuto bisogno, tra l'altro, per finanziare le guerre in Iraq e Afghanistan, due operazioni molto molto costose. Ma poi il disavanzo è diventato troppo elevato e ora tutto rischia di crollare. Se vogliono continuare su questa linea, mi sa che gli americani dovranno inventarsi un modo più a buon prezzo per fare le guerre. Pur condividendone le motivazioni, a conti fatti oggi come oggi credo che Bush e la sua amministrazione abbiano fatto il passo più lungo della gamba.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi