cerca

Alitalia: di chi è il merito? Visto che siamo in Italia, del governo

26 Settembre 2008 alle 12:00

In teoria non dovrebbe essere di nessuno, il governo ha fatto il governo, i sindacati hanno fatto i sindacati e l'opposizione ha fatto l'opposizione. Ma siamo in Italia, paese un pò anomalo,e questo cambia le cose: il merito della conclusione della questione Alitalia è senz'altro del governo perchè ha saputo dimostrare la fermezza necessaria per raggiungere il risultato. Il fatto in se ha dell'eccezionale (se poi si pensa al Governo Prodi, dell'impossibile): nessuno dei partiti di governo infatti si è smarcato, ha fatto la quinta colonna dei sindacati, ha cercato il protagonismo a tutti i costi, mentre è prevalsa la compattezza attorno alla linea "accordo con CAI o fallimento". Nella norma si sarebbe inventata una proroga, uno slittamento vagliare altre possibilità, un interpretazione secondo cui....: per rendere l'idea ricordo solo che i contratti del pubblico impiego vengono sempre firmati anni dopo la loro scadenza, discutendo su questioni di lana caprina, il che è ridicolo e, credo, unico al mondo. Tutto questo probabilmente la CGIL e gli altri sindacati non firmatari non se lo aspettavano e sinceramente non me lo aspettavo nemmeno io.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi