cerca

Il mercato del lavoro

25 Settembre 2008 alle 10:30

Cacciatori di teste che aspettano, all'uscita, gli ex-dipendenti di Lehman Bros per accaparrarsi i migliori. Piccole e medie aziende private che, ogni giorno, chiudono i battenti nel silenzio generale.Piccoli imprenditori che falliscono. Dipendenti pubblici che guai a chi li tocca perché il loro "posto" è sacro, il lavoro no. Piloti Alitalia che sono i più bravi, ma non c'è nessuno che li aspetta all'uscita. Sindacati che fanno politica, senza avere un mandato popolare, e difendono solo il loro potere. Più che un mercato mi sembra un gran casino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi