cerca

Si stava meglio quando si stava peggio / Un passo indietro

24 Settembre 2008 alle 10:12

• Dobbiamo prepararci a un mondo senza finanza? Senza direi no, ma serve un passo indietro, più lavoro e meno capitale, ,meno egoismo e più società, una slow life, pensare per il futuro non per l’immediato, premiare gli onesti e fregare i furbi. • Davvero si stava meglio quando si stava peggio? Non c’è mai stato in Italia un periodo migliore del decennio 1990-2001. Poi non abbiamo accumulato più ricchezza, abbiamo semplicemente consumato di più grazie ai soldi della generazione precedente che si è arricchita pensando ai figli. Ora siamo fermi …dal 2001, malati. La malattia avanza. Rischiamo la decomposizione. • Gli economisti hanno fatto il loro tempo e ora è il momento del ritorno della politica? Urgono economisti morali e politici morali. Gente morale. • Oppure è stata proprio la politica, influenzata negli Stati Uniti dalle lobby e dai finanziamenti delle banche ai candidati, a distorcere il mercato condannandolo alla crisi? Il mix “velenoso” è stato vincente per un lungo periodo, ora oltre che “velenoso” è perdente, è quello il problema. Come nello sport, per me l’importante è giocare onestamente e bene anche perdendo, ma è opinione comune che l’importante è vincere. Adesso si perde.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi