cerca

La Granbassi da Santoro

22 Settembre 2008 alle 14:00

A volte bisogna parlare di sé. La molteplice identità professionale che mi permette di dedicarmi anche alla scrittura è spesso usata CONTRO di me ignorando i costi nel senso di ‘energie’, l’impegno per prendere una sola strada e quanto sia diffusa in ambito culturale. Scegliamo l’università a diciotto anni. Non sempre lo facciamo bene o non sappiamo resistere alle pressioni di chi vorrebbe decidere per noi. Diventiamo magistrati, professori, manager, economisti e poi capiamo che non basta e cerchiamo di essere altro superando i titoli accademici. Per alcuni questo cambiamento è più facile. Michele Santoro avrà come collaboratrice in un programma televisivo RAI Margherita Granbassi, atleta olimpica medagliata ma per sua stessa ammissione neofita del giornalismo e inesperta di politica. Però da quando l’ha chiamata Santoro, a ventinove anni, ha scoperto che in fondo come mestiere non sarebbe male. In parte la capisco e userò il suo caso verso chi dovesse rinfacciarmi ancora le diverse anime lavorative.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi