cerca

L'ala massimalista

18 Settembre 2008 alle 19:32

Ci eravamo illusi che un piccolo miracolo avesse scalzato fuori dal parlamento, d'un colpo solo, Comunisti, Verdi e Sinistra "radicale". L'illusione è durata poco: c'è sempre qualcuno che tende a guardare verso quell'ala, a riesumarne i costumi e i vizi. Ecco che Di Pietro, durante i primi mesi della legislatura, ha fatto il sosia di un Diliberto qualsiasi, il megafono di un Ferrero. L'ultima conferma: dopo il fallimento del progetto CAI, Di Pietro corre a Fiumicino a incontrare i piloti. Spiazzati, d'un colpo solo, gli ex-radicali, ormai fuori dalle cronache mondane di Repubblica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi