cerca

CGIL - troppo semplice fare gli ideologicamente duri alle spalle dei lavoratori

18 Settembre 2008 alle 19:04

Ma mi fate capire chi rappresentano? come fanno a dire che rappresentano i lavoratori quando probabilmente la loro scelta li farà rimanere tutti SENZA lavoro. Quantomeno per solidarietà anche Epifani dovrebbe rimanere senza lavoro, dimettersi. Immagino che con lo stipendio di Epifani e gli avanzi di cassa annui della CGIL (non possiamo parlare di utili è una associazione senza scopo di lucro!!!!!!!!!) pagheremmo alcune centinaia o forse qualche migliaio di lavoratori Alitalia. Perchè dovremmo redistribuire il reddito delle società e non gli avanzi di cassa mostruosi (secondo alcuni) dei sindacati? Il valore degli assets (immobili) di un sindacato come la cgil può fare concorrenza a quello di una banca media italiana. Ma questo non lo possiamo sapere, perchè i sindacati, ad oggi, sono gli unici che siedono a quel tavolo avendo le proprie carte coperte: i loro bilanci e il valore delle loro patrimonializzazione non è pubblica. Che li assumano loro gli esuberi dell'Alitalia, così li pagheranno con i contributi dei loro iscritti. Magari temporaneamente, in attesa di nuova occupazione. Questa potrebbe essere la nuova funzione sociale del sindacato. Una redistribuzione a carattere volontario di parte del reddito dei lavoratori a favore di altri lavoratori sfortunati. Così avremmo una solidarietà volontaria e non imposta dagli ammortizzatori sociali che gravano sulle spalle di tutti anche di chi ha già famiglia e figli a carico. Ma lo sanno i lavoratori iscritti alla CGIL di Alitalia che lo stipendio del loro rappresentante lo pagano loro? ...e che questo "rappresentante" li farà rimanere senza lavoro?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi